In News

Premi Oscar 2017: tutti gli hair look sul red carpet da copiare!

L’89a edizione dei Premi Oscar si è conclusa la scorsa domenica, tra numerose conferme ed eclatanti colpi di scena. Ma ciò che a noi interessa di più sono, ovviamente, i look sfoggiati dalle star sul tappeto rosso.
Ecco quindi una carrellata delle acconciature e degli styling da copiare e riproporre in Salone alle vostre clienti per farle sentire delle vere e proprie star!

1. Capelli corti: tra minimalismo e rasature punk-chic

I tagli di capelli corti sono tra i più difficili da portare: non solo bisogna avere i lineamenti adatti ma possedere anche l’atteggiamento giusto! Tuttavia, quando è realizzato a regola d’arte, il taglio corto dona eleganza e raffinatezza.

Ne sono un esempio le attrici Ginnifer Goodwin e Michelle Williams, quest’ultima in lizza per la statuetta come Miglior Attrice Non Protagonista, che portano con grazia due tagli di capelli cortissimi e molto sfilati: uno stile che spazia tra Twiggy e Audrey Hepburn.

Taglio corto anche per Ruth Negga, in corsa per l’Oscar come Miglior Attrice Protagonista che impreziosisce l’acconciatura con un cerchietto gioiello – accessorio che si accinge a diventare forte trend di stagione.

Scarlett Johansson mantiene l’ormai iconico taglio di capelli corto contraddistinto da una rasatura audace e fiera: la differenza rispetto alle sue colleghe è netta ma, il risultato è comunque azzeccato poiché perfettamente coordinato con il look accattivante definito dagli accessori e dal make-up.

Viola Davis vincitrice del premio Oscar come miglior attrice non protagonista, presenta un taglio sfilato caratterizzato da un vistoso ciuffo laterale che le valorizza il viso. Il tocco in più sono i colpi di luce sul color cioccolato di base: davvero di tendenza! I fan dell’attrice protagonista della serie tv «Le Regole del Delitto Perfetto» si chiederanno: «è una parrucca o sono i suoi capelli?». In ogni caso questo look le dona.

La star della serie tv «Empire» e del film «Hidden Figures – Il Diritto di Contare», Taraji P. Henson riporta sul tappeto rosso il bob, ossia il caschetto, qui in versione asimmetrica. Punto di forza di questo look? La vaporosità!

2. Capelli raccolti: intramontabili e affidabili

Quando si tratta di cerimonie è facile notare la presenza di abiti lunghi e sfarzosi smorzati dalla classe e raffinatezza di un’acconciatura raccolta. Anche in questa 89a edizione degli Oscar i capelli raccolti sono stati protagonisti tra le celebrities che hanno calcato il red carpet – eccone alcuni nel dettaglio.
Nicole Kidman, Chrissy Teigen e Kirsten Dunst hanno scelto un’acconciatura raccolta morbida e romantica, con riga laterale e ciuffo asimmetrico sul lato opposto. Le onde dei capelli sono create ad arte per renderle il più naturali possibili addolcendo così eventuali tratti marcati del viso. Radiose ed impeccabili tutte e tre. Il tocco in più: raccogliere i capelli con una pinza-gioiello.

Alicia Vikander, vincintrice lo scorso anno del premio Oscar come miglior attrice non protagonista, ha scelto un look derivante da un trend molto presente nel 2016: il «messy bun», lo chignon raccolto molto in alto sulla nuca con effetto scompigliato. Un look che le dona ma che probabilmente avrebbe funzionato di più se accostato ad un paio di luminosi orecchini. il «messy bun» non è un’acconciatura complicata, il suo successo infatti deriva dal fai-da-te. Tuttavia se deve essere sfoggiato in occasioni particolarmente eleganti e chic allora è indispensabile che sia realizzato da un professionista – provate a proporlo alle vostre clienti!
Charlize Theron – la sua bellezza le ha permesso di portare i tagli di capelli più differenti: dallo scalato di media lunghezza al corto sfilato fino alla rasatura a zero! Quest’anno si presenta agli Oscar con un raccolto molto particolare: davanti una morbida ma strutturata onda avvolge il viso dell’attrice, mentre sul retro i capelli sono raccolti in una semplice coda posta a metà del capo. Anche questa è una tendenza da monitorare poiché si sta diffondendo rapidamente e sembra trarre ispirazione direttamente dalla protagonista femminile della nuova saga di Star Wars.

Jessica Biel presenta un raccolto tanto semplice visto di fronte, quanto complesso sul retro. La riga centra perfettamente l’ovale del viso dell’attrice, mentre i capelli passano dietro le orecchie per essere avvolti su se stessi. Dall’alto sembrano quasi un bocciolo di rosa.

Hailee Steinfeld ha scelto una versione contemporanea del raccolto: super tirato sui lati, leggermente più morbidi in alto raggruppati in uno chignon. Un look davvero fresco e adatto alla sua giovane età.

3. Capelli lunghi e sciolti: un lasciapassare per ogni occasione

Molte delle acconciature sfoggiate sul red carpet prima della cerimonia degli Oscar sono state mantenute anche per l’after party organizzato da Vanity Fair – momento più rilassato della serata dove generalmente si esibiscono importanti cambi d’abito. Quando i capelli lunghi sono curati e belli, non necessitano di acconciature particolari per essere messi in risalto: lasciati sciolti e con una piega studiata ad hoc si abbinano perfettamente con qualunque dress-code.
Priyanka Chopra dà risalto ai suoi fantastici capelli scuri con delle sottili sfumature rosse e il liscio perfetto: intramontabile, chic e impeccabile, movimentato dalla profonda riga laterale.
Anche Salma Hayek opta per i capelli lisci ma, a differenza di Priyanka, li porta con la riga centrale e una leggera piega rotonda sulle estremità. Il tocco in più, ancora una volta, è dato dal cerchietto-gioiello. A ben guardare, in realtà, si tratta di un “finto” sciolto: i capelli sono raccolti con una struttura che aiuta ad aumentare il volume della chioma. Il dettaglio che fa la differenza, però, sono le treccine sui lati del viso…riuscite a vederle?

La vincitrice dell’Oscar come miglior attrice protagonista, Emma Stone ha scelto la semplicità e come lei anche Emma Roberts e la modella Karlie Kloss: riga laterale e capelli con onde ampie e morbide. Da notare il colore di capelli di Emma Roberts, il celebre rose gold anche quest’anno di tendenza.

Dalle morbide onde ai capelli mossi che tendono al riccio di Brie Larson – premio Oscar lo scorso anno come miglior attrice protagonista: che in questa edizione presenta un’acconciatura a metà strada tra il lungo e il raccolto. La chioma è molto mossa, fitta di onde, ma la fronte è scoperta perché i capelli sono fissati sulla nuca.

I capelli lunghi non sono solo lisci o mossi: lo dimostra Halle Berry con la sua favolosa chioma riccia e voluttuosa, illuminata da qualche ciocca più chiara. Valorizzare i ricci non è facile, ma quando ci si riesce l’effetto è favoloso, come in questo caso!

Tanti stili differenti da copiare e re-interpretare nei vostri Saloni e proporre alle vostre clienti sfruttando le conoscenze apprese durante i corsi di formazione e prodotti amici dei capelli. E voi, a chi dareste l’Oscar per la migliore acconciatura? Scrivetecelo in un commento qui sotto!

Recent Posts
Scrivici

Siamo momentaneamente occupati. Scrivici un'email e ti ricontatteremo il prima possibile. Grazie.

Not readable? Change text. captcha txt